La genialità di Gniffe
Condividi l'Articolo di Fumetti Indelebili

La genialità di Gniffe, nome d’arte sul web di Stefano Pace, sta nel realizzare fumetti e vignette intrisi di black humor e umorismo a doppio senso con una naturalezza impressionante. Con uno stile grafico che ricorda la satira di Jacovitti, oggi parleremo dei suoi lavori in particolare la sua autoproduzione “Il Sonno della digestione genera mostri” e di “Perbacco, che burle!” opere presentate presso l’area self di San Beach Comix, il festival del fumetto di San Benedetto del Tronto.

La genialità di Gniffe
Gniffe – autoproduzione a fumetti

La genialità di Gniffe

Come si può vedere anche dai suoi social o al suo sito ufficiale l’autore ci propone vignette con storie autoconclusive o nel caso del volume una storia a fumetti completa. La particolarità delle tavole di questo autore sono il quantitativo di easter eggs che si possono notare, infatti una caratteristica di Gniffe è la cura per i particolari che abbiamo apprezzato molto nei suoi lavori.

Profilo Instagram dove trovare tutte le informazioni su Gniffe

Il Sonno della Digestione genera mostri

Parafrasando il titolo di un opera di Francisco Goya ( pittore che ha realizzato la sua opera nel 1797 ndr), Gniffe ci racconta una storia di agente dei servizi speciali, che ha perso il suo computer e i dati in esso contenuti, e di come sia riuscito a recuperarli. Una storia semplice ma ricca di significato, specialmente se ci soffermiamo a guardare oltre le righe, o nelle particolarità che l’autore inserisce all’interno delle tavole in secondo piano, spesso si fa prendere la mano da non-sense, ma proprio questo che ci piace e ci spinge a leggere ancora.

La genialità di Gniffe
Perbacco, che burle! Gniffe

Nell’edizione per il San Beach Comix, Gniffe, confeziona ( letteralmente imbustato) anche un secondo volumetto: “Perbacco, che burle!” una piccola raccolta di strisce e illustrazioni altamente godibili. Possiamo ritenerci soddisfatti anche dal punto di vista della qualità di stampa davvero molto alta, rispetto alle normali autoproduzioni, che sottolinea una cura notevole per quello che fa.

Speriamo di avervi fatto scoprire un autore che possa accendere il vostro interesse come ha acceso il nostro, vi invitiamo a seguirlo suoi suoi social per non perdervi le sue novità editoriali e se non lo avete preso al nostro festival, vi consigliamo caldamente di recuperare la sua autoproduzione, di cui ribadiamo la genialità disarmante!

/ 5
Grazie per aver votato!

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.