Articoli IndelebiliManga

Kuragehime, un manga anticonformista

Condividi l'Articolo di Fumetti Indelebili

Tsukimi e le Amars

Kuragehime, in italiano La principessa delle meduse (disponibile qui) è un manga josei della maestra Akiko Higashimura.

Kuragehime

Divertente, romantico e anticonformista, in primis per quanto riguarda le norme di genere, La principessa delle meduse ha vinto l’ambito Kodansha Manga Award nel 2010, nella categoria di miglior manga per ragazze.

La protagonista della storia è la diciottenne Tsukimi Kurashita, una otaku (cioè appassionata in modo ossessivo) delle meduse, animali di cui ammira la bellezza.

Complessata e intimorita dalle persone attraenti e “alla moda”, Tsukimi è una ragazza adorabile e gentile con tutti, ma con diverse difficoltà nei rapporti sociali.

Sogna di diventare un’illustratrice e vive a Tokyo in un appartamento con altre otaku come lei.

Ognuna ha un interesse in particolare: i treni, le bambole giapponesi, un determinato periodo storico…

Unica regola ferrea dell’appartamento: è severamente proibito l’accesso agli uomini! Per questa ragione, le ragazze si autodefiniscono “Amars” (letteralmente “suore”).

Le Amars, Tsukimi al centro

Kuranosuke


Le cose cambieranno quando una ragazza bellissima aiuterà la protagonista a salvare Kurara, la sua amata medusa.

Kuranosuke

Colpita dal suo gesto, Tsukimi la ospiterà a casa sua per riconoscenza, scoprendo ben presto che la suddetta ragazza è in realtà un ragazzo con la passione per il crossdressing!

Figlio illegittimo di un politico, Kuranosuke viene da una famiglia ricca ed è uno studente di moda con una personalità travolgente.

Almeno in piccola parte, il suo alter ego femminile è dovuto al suo desiderio di “dare scandalo” agli occhi di una società conservatrice e non essere, così, spinto dalla sua famiglia nel mondo della politica, che detesta…

Incuriosito e affascinato da Tsukimi e dal suo mondo, continuerà a farle visita in veste di donna, e Tsukimi dovrà tenere nascosta la sua vera identità per evitare guai con le coinquiline.

Piano piano, grazie al ragazzo la vita della nostra eroina e delle sue amiche prenderà una piega inaspettata, e Kuranosuke comincerà a provare qualcosa per lei…

Un manga esilarante e che se ne infischia gioiosamente dell’ideale di mascolinità eteronormativo, in una società conservatrice come quella giapponese, La principessa delle meduse è una vera perla sotto tanti punti di vista.

Ne è stato tratto un anime e una serie tv, ed è stato tradotto in diverse lingue.


Anche se le commedie romantiche non sono il vostro genere, dategli una chance: supererà le vostre aspettative!

Tsukimi, Kuranosuke e altri personaggi



/ 5
Grazie per aver votato!

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.