VTM Unbound
Condividi l'Articolo di Fumetti Indelebili

La Paradox ha annunciato che ora chiunque potrà sviluppare giochi ambientati nell’universo di Vampire the Masquerade attraverso il progetto Unbound.

Questo progetto segue la scia della Vampire Jam dell’anno scorso durante la quale sviluppatori indie hanno avuto la possibilità di produrre un gioco basato sulla 5a Edizione di Vampire the Masquerade. Il programma è stato un successo ed ha regalato ai fan della serie diversi giochi interessanti che sono giocabili gratuitamente.

Vampire the Masquerade: Heartless Lullaby, il vincitore della Vampire Jam
Heartless Lullaby, il vincitore della Vampire Jam

Come funziona il progetto Unbound

Il progetto Unbound va oltre la Vampire Jam. Innanzitutto non ci sono limiti di tempo quindi gli sviluppatori avranno la possibilità di creare giochi più complessi. Per citare la pagina ufficiale “è possibile creare il gioco VTM dei vostri sogni”.

In secondo luogo, sarà possibile anche monetizzare il proprio lavoro. Sarà possibile vendere il proprio gioco sulla piattaforma itch.io ma il 33% dei profitti andrà alla Paradox.

Gli sviluppatori, inoltre, potranno anche decidere se regalare o vendere assets relativi al gioco quali artbooks e colonna sonora, purché nel rispetto dell’accordo con la White Wolf.

Ci sono però anche molte limitazioni. Quella più importante è che il titolo non può contenere le diciture “Vampire: the Masquerade” e “World of Darkness”. A limitare un po’ la creatività degli sviluppatori è il fatto che i giochi dovranno seguire necessariamente le regole della 5a Edizione di VTM e che dovranno essere ambientati nel “mondo reale” (contemporaneo o storico).

Cosa succede con Bloodlines 2

La Paradox ha acquistato la White Wolf Publishing, la casa editrice che possiede i diritti del marchio Vampire: the Masquerade, nel 2015. Subito dopo è stato annunciato che Bloodlines 2 era in fase di sviluppo ma, dopo 7 anni e innumerevoli problemi, ancora non se ne vede la fine.

In molti non hanno preso benissimo la notizia del progetto Unbound perché ci vedono quasi un gettare la spugna su Bloodlines 2. I più maliziosi possono pensare che sia un modo per sperare che qualcuno riesca a fare il lavoro che la Paradox non è riuscita a fare fino ad ora.

Per molti aspiranti (e non) sviluppatori indie, però, può essere una buona occasione per mettersi in mostra, creare qualcosa di nuovo e darci un’alternativa alle pur ottime mod per Bloodlines 1.

/ 5
Grazie per aver votato!

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.