Riscopriamolo: Blood 1 e 2 la saga Monolit
Condividi l'Articolo di Fumetti Indelebili

Riscopriamolo: Blood 1 e 2 la saga Monolit.

Lascio le diciture base al sapere onnisciente di Wikipedia per dare un mio parere personale su una saga che non doveva assolutamente morire.

Blood è un videogioco di tipo sparatutto in prima persona sviluppato da Monolith Productions e commercializzato dalla GT Interactive nel 1997.

Pubblicato negli USA il 20 giugno 1997, e poco più tardi in Europa, il gioco inizialmente doveva essere sviluppato da 3D Realms e intitolato Horror 3D; in seguito i diritti sono stati venduti a Monolith.

Il 9 maggio 2019 riceve una Remastered chiamata Blood Fresh Supply a cura di Nightdive Studios e Atari.

Ha avuto un sequelBlood II: The Chosen, sviluppato dalla stessa Monolith e uscito nel 1998.

“Fonte Wikipedia”

Riscopriamolo: Blood 1 e 2 la saga Monolit
Riscopriamolo: Blood 1 e 2 la saga Monolit

Trama

Caleb, il protagonista, è uno spietato pistolero del far west americano, che nel 1871 conosce una donna, Ophelia Price, il cui marito e i figli sono stati uccisi dai membri di una setta chiamata “The Cabal”, adoratori del dio Tchernobog. I due si uniranno all’oscuro culto, per poi col tempo assumere un ruolo sempre più importante e raggiungere il cerchio più alto della setta, chiamato “The Chosen”; ma per un non specificato motivo verranno uccisi da Tchernobog stesso.

Svariati anni più tardi Caleb resuscita misteriosamente dalla tomba, ansioso di vendicarsi e di scoprire cosa sia successo.

“Fonte Wikipedia”

Dalla redazione

Penso che la prima volta che vidi Blood della Monolit rimasi a bocca aperta.

Voglio dire eravamo abituati a titoli fantastici come Doom e Doom 2 o Quake per non parlare di Unreal o Duke Nukem 3D.

Tuttavia con Blood fu amore a prima vista e a prima violenza, il gioco ci metteva a disposizione un anti eroe un cattivo che ritornava dalla tomba e aveva naturalmente “licenza di uccidere”.

Riscopriamolo: Blood 1 e 2 la saga Monolit
Riscopriamolo: Blood 1 e 2 la saga Monolit

Un sogno a bocca aperta, finalmente in una ambientazione ricca di malvagi, noi la facevamo da padroni, oscurità armi e cannibalismo, questo è quello che Kaleb in questo gioco in prima persona mostrava al pubblico.

La serie di armi era tra le più strambe e violente del palinsesto videoludico, sparare con una pistola lancia razzi ad un cultista e sentirlo gridare tra le fiamme mentre il nostro personaggio se la ride di gusto da veramente la carica in questa tipogia di game.

Citazioni su Citazioni

Nel titolo trovavamo parecchie citazioni a film horror splatter o meno che si voglia, da Nightmare a venerdì 13 finendo a girovagare nell’hotel di Shining.

Unica nota dolente la grafica che seppur supportata da una adeguata e costosa configurazione per l’epoca non brillava per innovazione, portando in un contesto di movimento tridimensionale una valanga di sprite pixelati per gli oggetti, i nemici, le armi etc.

L’esperienza di gioco creepy comunque manteneva alta la tensione e Monolit fu davvero maestra nel giocare su questo aspetto di morte imminente che ci lasciava letteralmente senza fiato.

Non tutte le ciambelle riescono col buco

Blood II: The Chosen è un videogioco del genere sparatutto in prima persona sviluppato da Monolith Productionse pubblicato da GT Interactive nel 1998 per PC.

Il gioco, sequel di Blood, vede analogamente al prequel lo stesso Caleb come protagonista, e si basa sul motore grafico Lithtech.

“Fonte Wikipedia”

Trama

Il gioco è ambientato in un ipotetico prossimo futuro.

Caleb, che nel finale di Blood ha sconfitto il suo nemico Tchernobog, ha passato gli ultimi cento anni a trovare un modo di resuscitare i suoi compagni, specie l’amata Ophelia.

Nel frattempo, il gruppo di cultisti “Cabal” (che Caleb pensava di avere definitivamente sconfitto) si è rimesso in sesto, ed è diventato una potente multinazionale chiamata “CabalCo”, capeggiata da un nuovo leader, Gideon: sarà compito di Caleb sconfiggerli definitivamente, ma sarà una durissima impresa.

“Fonte Wikipedia”

Riscopriamolo: Blood 1 e 2 la saga Monolit
Riscopriamolo: Blood 1 e 2 la saga Monolit

Il seguito attesissimo dai fan di tutto il mondo e anche da me fu un insieme di wow e di ” beh potevano fare di meglio”.

Se da un lato il nostro Kaleb in questa versione interamente poligonale e tridimensionale risultava molto più moderno e la pesantezza dei poligoni poco definiti e il gioco di luci nettamente inferiore ad altri titoli contemporanei ne decretarono una rapida perdita di pubblico.

Ancora una volta violenza e risate, la possibilità di uccidere poveri innocenti per mangiarne il cuore e ricaricare la propria barra della vita.

Numerose armi smembramenti e sangue come se piovesse questa volta non colpirono il pubblico come nella sua prima apparizione.

Non fraintendetemi Blood 2 the chosen è uno dei miei FPS preferiti in quel periodo storico della videoludica, ma decisamente il confronto col proprio predecessore ne decretò la scomparsa prematura.

Molte le DLC reperibili, ma nessuna realmente utile ai fini di salvare la baracca, tanto che Monolit rimase una software house di serie B fino all’avvento nel 2005 di F.E.A.R. Nuovo gioiello horror bellico in prima persona sviluppato dal team di Blood.

Conclusioni

Se siete amanti del genere fps non potete fare a meno di recuperare queste perle.

Vi consigliamo la remastered del primo su Steam. https://store.steampowered.com/app/1010750/Blood_Fresh_Supply/

Naturalmente il secondo seppur non ha subito interventi di restauro è presente sulla piattaforma di Steam e va giocato assolutamente.

https://store.steampowered.com/app/299050/Blood_II_The_Chosen__Expansion/

Testate i due giochi e fateci sapere cosa ne pensate qua sotto con un commento!

/ 5
Grazie per aver votato!

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.