Articoli IndelebiliFumetto

Paris Hunter: L’enigma della belva Tora Edizioni

Condividi l'Articolo di Fumetti Indelebili

Paris Hunter: L’enigma della belva Tora Edizioni

Paris Hunter: L'enigma della belva Tora Edizioni
Paris Hunter: L’enigma della belva Tora Edizioni

Un classico umoristico dai toni avventurosi.

L’enigma della belva di Giacomo Rosati, edito da Tora Edizioni. Oggi mi sono trovato tra le mani un volume dal sapore classico, un misto di umoristico francese e italiano. Un gusto classico che non passa mai di moda, più tendente ad Asterix di René Goscinny o ai classici disneyani come Topolino e compagnia che a lavori della tipologia Bonvi “Sturmtruppen” o Silver se parliamo di Lupo Alberto.

Altra distinzione fondamentale nell’opera, non siamo di fronte a un semplice fumetto comico, ma più precisamente stiamo leggendo un umoristico avventuristico esattamente come i lavori di Goscinny.

Paris Hunter: L'enigma della belva Tora Edizioni
Paris Hunter Edizioni

Un investigatore ed inventore

Il personaggio di Hunter è ispirato a due grandi personaggi della letteratura. La vena investigativa e deduttiva oltre al suo collega meno astuto ma di supporto continuo, ci portano a considerarlo uno Sherlock Holmes di  Arthur Conan Doyle. Per le invenzioni bizzarre ed avanzate ci viene in mente “Autour de la Lune” di Jules Verne precursore della fantascienza moderna.

Anche nelle espressioni e nel modo di comportarsi possiamo rivedere gli atteggiamenti di Holmes comunque in entrambe i casi gli eventi che affronteremo in questa opera anticipano di oltre un secolo le ambientazioni di Conan Doyle e Verne.

La trama

Siamo nel 1750 vediamo in un primo momento il gendarme Charlier girovagare per le strade di Parigi alla ricerca del professore ed investigatore Hunter. Nei pressi dell’abitazione dello scienziato a seguito di un esperimento (andato male) apparentemente un Jet pack, la torre laboratorio di Hunter esplode facendolo precipitare. Così avviene l’incontro col gendarme che presentatosi invoca il suo aiuto per un misterioso caso su una feroce belva che terrorizza una cittadina.

L’investigatore con il suo assistente seguono l’uomo nel villaggio dove vengono accolti in malo modo dal capitano della gendarmeria. Tuttavia gli viene permesso di svolgere i sopralluoghi necessari per l’indagine. Giunti sul luogo dell’ultimo attacco della creatura misteriosa lo shock risulta inevitabile. A quanto pare la belva non ha attaccato ne gli animali ne le persone, ma si sia limitata a rubare e mangiare dei cavoli.

Hunter adirato per il disturbo del viaggio legato ad una simile sciocchezza decide di andarsene, ma appena messo piede in direzione di casa viene fermato dalla bella figlia del fattore vittima del furto. La ragazza si dice sua ammiratrice ed investigatrice dilettante. Esprimendo rammarico per averlo disturbato la giovane si prepara a salutarlo, ma vistosamente ammaliato il professor Hunter decide di partecipare all’investigazione sull’accaduto.

Paris Hunter: L'enigma della belva Tora Edizioni
Paris Hunter Giacomo Rosati

Parliamo del disegno

Sicuramente grazie al bianco e nero il fumetto di Giacomo Rosati acquista il fascino vecchia scuola del disegno umoristico legato al vecchio continente. Le chine sono davvero ben fatte e le siluette conferiscono la giusta importanza ai personaggi all’interno delle vignette. I contrasti tra luci ed ombre enfatizzano alcune delle tavole tanto da cambiare quasi atmosfera di colpo all’opera, uno stile di gestione delle fonti luminose visto anche in vecchie glorie del calibro di Alan Ford di Max Bunker, decisamente un bel lavoro classico e tradizionale.

Potete acquistarlo nei seguenti store Tora Store, Amazon, MDF distribuzione, buona lettura!

Paris Hunter: L'enigma della belva Tora Edizioni
/ 5
Grazie per aver votato!

Valentino Coratella

Presidente dell'Associazione Culturale Fumetti Indelebili, Caporedattore di fumettindelebili.com, organizza da 7 anni la fiera del fumetto di San Benedetto del Tronto, il San Beach Comix. Disegna fumetti, scrive racconti, intervista fumettisti, sceneggiatori, cosplayer e fotografi. Di recente ha iniziato a realizzare cosplay, a presentare gare e a ricoprire la mansione di giudice di gara. Adora realizzare editoriali su videogiochi e musica di genere nerd metal.

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.