San Beach Comix
Condividi l'Articolo di Fumetti Indelebili

L’Arte del Cosplay: la scoperta di un mondo in evoluzione

L'Arte del Cosplay la scoperta di un mondo in evoluzione
L’Arte del Cosplay un mondo in evoluzione

In questi ultimi anni, si è introdotta nel vocabolario italiano , una nuova parola che ha stravolto il quotidiano. Non solo viene utilizzata dal popolare appassionato ma è stata introdotta grazie anche agli show televisivi e dai media in generale. La parola “Cosplay” nasce dall’unione di due concetti ovvero dalla fusione delle parole inglesi costume (“costume”) e play (“gioco” o “interpretazione”).

il “Cosplayer” è colui che indossa il costume e ne interpreta il personaggio caratterizzando il suo comportamento, il suo stile e anche i modo di parlare e di porsi. Il Cosplay, quindi, non è soltanto vestire un abito ma è calarsi integralmente nell’assomigliare al proprio personaggio. Alla base c’è il divertimento che spinge a vivere una giornata come se fossi dentro un videogioco, un cartone animato o una serie TV.

L’avvento del Cosplay ha portato una grande rivoluzione in tutto il mondo: molte barriere architettoniche sono state distrutte e si è rivoluzionato l’idea che indossare i costumi fosse accettato soltanto nelle tradizionali feste come il Carnevale o la Notte di Halloween.

I Cosplayer sono ormai riconosciuti da tutto il mondo, orientale e occidentale, come veri e propri artisti che dedicano il loro impegno e la loro creatività nel realizzare da sé costumi, parrucche e ogni tipo di accessorio per rendere l’esperienza quanto più realistica.

Cos’è il Cosplay nel 2021?

Giudici della gara del San Beach Comix edizione 2019 grande successo da parte del pubblico.
Giudici della gara del San Beach Comix edizione 2019 Gianni Tafaro, Nymphahri, Kido Chan Cosplay e Stephan Leonheart.

Quanti di voi hanno vestito i panni di un personaggi e sono stati derisi per questo? Bhe, almeno una volta, ci siamo passati tutti. Che sia per scherzo o per puro schernimento, tutti nel nostro piccolo siamo stati derisi per le nostre passioni, perché incomprese dal prossimo.

In questo avvento dell’era tecnologica, in cui i Social fanno da padrone: pian piano siamo riusciti a rompere il silenzio e sempre più persone stanno emergendo per affermare a testa alta la propria passione. Potrà sembrare assurdo ma l’avvento dei Social, ha permesso di mostrare le proprie attitudini e le proprie qualità.

Grazie a loro è stato possibile creare delle Community di utenti legati da un unico comun denominatore. Apprezzando gli stessi interessi e di potendoli condividere insieme, i Cosplayer regalano momenti ed esperienze che, per molti, rimarranno indimenticabili.

Il Cosplay non rimane, quindi, intrappolato dalla sua definizione, ma spazia sempre di più in definizioni, terminologie e filosofie che abbracciano tanti temi caldi dell’ultimo decennio.

Si parla di inclusione sociale, di lotta al razzismo, di indipendenza e libertà di opinione; si, il Cosplay permette tutto questo. Ogni persona è libera di esprimersi attraverso il personaggio che più la caratterizza perché permette di interconnettersi agli altri creando dei forti legami e migliorando il rapporto tra le parti.

Il Cosplay può essere definito lavoro?

Kamui Cosplay considerata uno dei maggiori esponenti del settore
Kamui Cosplay considerata uno dei maggiori esponenti del settore

Confucio diceva “Fai quello che ami e non lavorerai un solo giorno della tua vita”.

Amare il Cosplay significa essere un artista ma anche, e soprattutto, un artigiano. Con la globalizzazione molto è diventato reperibile online ma ci cose non si possono comprare: per questo, un bravo Cosplayer, deve saper realizzare anche “a mano”. Molte persone, spinte dalla passione o dalla necessità, sono riuscite a concretizzare il connubio tra lavoro e passione, inserendo il Cosplay nella routine quotidiana.

Il Web, in questo universo, è di fondamentale importanza perché riesce a creare un network. Persone che vivono in due poli opposti del pianeta riescono ad interconnetersi per poter vendere o comprare un Cosplay o una parte di esso. Siti come Etsy, Shoptly e molti altri, permettono di mettere “in vetrina” i propri lavori affinché altri utenti possano venire a conoscenza della qualità dei prodotti e concordare, magari, un nuovo progetto insieme.

La moda sta cambiando nuove tendenze nuovi idoli

Oltre alle creazioni, il Cosplay permette anche di diventare dei veri e propri modelli: in questo periodo storico molti tra i giovanissimi e non stanno puntando proprio a questo. Sempre più aziende cercano dei modelli per sponsorizzare i propri prodotti attraverso partenership con gli utenti:

che sia una recensione, un unboxing o dei veri e propri set fotografici, le aziende stanno investendo miliardi su miliardi per potenziare le loro piattaforme social. Il loro focus è quello di arrivare a quanti più utenti possibili e rendere appetibili i loro prodotti.

Che tu sia bravo a realizzare armature o che tu sia bravo a comunicare con gli altri, ad oggi ci sono infinite possibilità nel concretizzare la propria passione in un lavoro che possa crearti reddito per i tuoi progetti futuri. Quello che fa la differenza è l’impegno, la determinazione e la costanza che metti in tutto ciò che fai.

Un video della Blizz Com dove sfilano i migliori artigiani del settore

Best of BlizzCon Top Cosplay dal canale Jason Thomas

I Social hanno rovinato il Cosplay?

Che sia ad inchiostro o che sia digitale, la penna ferisce più della spada, e questo è un dato di fatto. Come ci insegna la storia: non è il fine che giustifica i mezzi. I Social non sono che strumenti a libero uso per utenti di qualsiasi genere, sesso, razza, età etc.

Il Cyberbullismo è uno tra le piaghe della società. I grandi colossi stanno cercando, al meglio delle loro possibilità, di spazzare via affinché non si ripetano le brutte vicissitudini riportate dai notiziari. Avere più follower, non ti rende necessariamente una persona migliore; avere più like, non ti rende una persona più interessante e avere più amici non ti rende più popolare. La differenza risiede nella consapevolezza che non sono i numeri a fare la differenze, ma in questo i Social non aiutano.

Ad ogni modo il Bullismo, che sia Cyber o non, c’è e ci sarà sempre perché gli Haters non svaniranno mai dalla faccia della Terra. Siamo tutti in corsa per avere un follower in più o un like in più perdendo di vista il vero obiettivo per cui si fa Cosplay. Il Cosplay deve essere divertimento perché ci permette di sottrarci dalla realtà per entrare in un mondo di fantasia. Se non c’è divertimento, non c’è amore e pian piano si finisce con l’immergersi in una spirale di odio che rende tossica la Community del Cosplay.

Non occorre un grande sforzo per poter cambiare il mondo: bastano piccoli passi ma se fatti da ognuno di noi diventano passi da gigante che renderebbero il Web sicuramente un posto migliore.

Quale sarà il futuro del Cosplay?

L'Arte del Cosplay la scoperta di un mondo in evoluzione
L’Arte del Cosplay la scoperta di un mondo in evoluzione

Per molti, il Cosplay non è soltanto una moda ma un vero e proprio stile di vita. C’è chi ci dedica una giornata e chi una vita intera, il Cosplay è entrato nelle nostre vite e non morirà con il passare degli anni. L’evoluzione è alla base dell’essere umano e per tanto il concetto stesso di Cosplay potrebbe essere ridefinito negli anni a venire.

Con la modernizzazione, molti lavori che prima erano solo manuali, adesso si sono digitalizzati lasciando spazio ad ogni forma di immaginazione. Qualsiasi idea oggi può essere trasformata in realtà: start-up, kickstarter e crowdfunding; sono alcune delle formule che oggi troviamo sul Web per poter dare inizio ad un nostro progetto di vita. Ogni giorno spuntano fuori opportunità lavorative o di co-working che permettono di ampliare i propri orizzonti reinterpretando il concetto di Cosplay.

Propmaker, Fashionblogger, Streamer, Youtuber, Concept Artist, sono solo alcune delle figure che stanno dilagando sul Web che fino a qualche anno fa non si sarebbe mai immaginato di poter chiamare “lavoro”. Sempre pronti a nuove sfide, i Cosplayer saranno sempre lì, pronti a rimboccarsi le maniche per trasformare i loro sogni in realtà.

/ 5
Grazie per aver votato!

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.