Condividi l'Articolo di Fumetti Indelebili

Il nome Batman risuona talmente tanto nella cultura pop che tutti più o meno credono di conoscerlo in tutte le sue sfaccettature.

Ma forse non è così!

Ecco alcuni dei fumetti più memorabili del Cavaliere Oscuro da non perdere.

Fumetti di Batman da non perdere

IL RITORNO DEL CAVALIERE OSCURO

Una delle migliori storie del fumetto scritta da Frank Miller. L’allora giovane artista ha ridisegnato le origini dell’eroe e creato una trama fuori continuity. È ambientata in un futuro in cui Batman ha appeso il mantello al chiodo da 10 anni. Un pipistrello, stanco e vecchio, decide di tornare in campo per combattere contro Due Facce, Joker e un gruppo di mutanti. Una storia adulta e dura con un taglio tipicamente cinematografico, e questa versione di Batman ne è immersa fino all’ultima vignetta. Un fumetto che ha rivoluzionato il mondo del crociato incappucciato  e non solo.

Fumetti di Batman da non perdere

BATMAN: ANNO UNO

Una delle due miniserie con cui Miller alzava definitivamente la potenzialità del personaggio di Batman insieme a David Mazzucchelli, che invece si occupava dei disegni. Una storia dalle atmosfere hard boiled, che racconta i primi dodici mesi di attività del cavaliere oscuro. Miller scava nel personaggio e approfondisce il lato umano non solo di Bruce Wayne ma dell’intera Gotham. Il testo autentico di Miller si fonde perfettamente con i disegni di Mazzucchelli; il quale ha realizzato tavole uniche e indimenticabili come quella iconica del crociato incappucciato, immerso in uno sfondo giallo, che emerge da uno sciame di pipistrelli.

Fumetti di Batman da non perdere

BATMAN: KILLING JOKE

Negli anni ’80 non fu soltanto Miller a ridefinire il fumetto americano. Se questo da una parte creava storie estreme dall’altra c’era la punta di diamante inglese: Alan Moore; il quale invece prediligeva l’aspetto filosofico della trama. Moore rivoluziona la figura di Joker, non più semplice avversario di Batman ma uno psicopatico dal volto umano. Infatti viene mostrata la sconcertante somiglianza tra i due personaggi, quanto i due siano due facce della stessa medaglia. Il fumetto è disegnato da Brian Bolland, il cui tratto realistico conferisce ai protagonisti una espressività unica.  

Fumetti di Batman da non perdere

ARKHAM ASYLUM: UNA FOLLE DIMORA IN UN FOLLE MONDO

Un’opera rivoluzionaria che contribuisce al pari delle altre a dare una versione dell’anima e del cuore che risiedono sotto il mantello del cavaliere oscuro. Grant Morrison realizza una storia disturbante e oscura e conduce il lettore verso un’unica meta: il manicomio di Arkham. Guidati da Joker, gli ospiti del manicomio si impadroniscono della struttura costringendo Batman a un gioco malato. Il pipistrello viene chiamato a confrontarsi con ciò che teme di più: se stesso. Una storia fuori dagli schemi, ricca di simboli e chiavi di lettura, pensata per un pubblico adulto che si allontana dal classico fumetto di supereroi, per tuffarsi nell’horror psicologico.    

/ 5
Grazie per aver votato!

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.