Condividi l'Articolo di Fumetti Indelebili

Esmeralda, l’altra donna di Ginko.

Prima apparizione di Esmeralda Radié
Esmeralda, l’altra donna di Ginko

In un precedente articolo si è parlato di Elisabeth Gray, la donna di Diabolik prima dell’arrivo di Eva Kant. Da brava controparte, anche l’ispettore Ginko ha visuto una situazione analoga a quella del Re del Terrore: prima della duchessa Altea di Vallenberg, nella sua vita c’era una giovane donna di nome Esmeralda Radié.

Esmeralda compare per la prima volta nel 1963, nell’albo numero 5 intitolato “Il genio del delitto”: come molti dei primi numeri della serie, la storia attinge a piene mani dall’opera di Fantômas di Pierre Souvestre e Marcel Allain o dai serial cinematografici omonimi di Louis Feuillade degli anni ’10, specificatamente la storia intitolata “Il morto che uccide”, titolo che verrà poi ripreso da un altro albo di Diabolik.

Problemi di Esmeralda

Ultima apparizione di Esmeralda Radié
Diabolik

Se si è detto che il confronto con Eva Kant è duro per Elisabeth, quello di Esmeralda con Altea è persino peggio. Il personaggio è debole, una damigella in pericolo sotto tutti gli aspetti, è in lacrime in tutte le sue apparizioni ed è evidentemente priva della forza d’animo che invece caratterizza Altea o anche Eva. Infatti, nell’albo numero 8, “Sepolto vivo”, dopo il rapimento di Esmeralda per essere usata come ostaggio, Ginko decide di tagliare il rapporti con la ragazza, ritenendo di non potersi legare a nessuna donna senza coinvolgerla nella sua pericolosa vita.

Oggi sappiamo che così non è stato, ma solo perché la Giussani sono state capaci di realizzare un personaggio con la giusto combinazione di forza, femminilità e fermezza da portersi accompagnare (e sotto certi versi anche imporre) a Ginko.

Similmente a Elisabeth, Esmeralda comparirà nuovamente anni dopo, nel 1984, nella storia “Delitti senza motivo”, per compiere una svolta a 180° che condurra alla sua definitiva eliminazione dalla vita di Ginko: come la follia della prima donna di Diabolik, nella caduta di Esmeralda sembra esserci una sorta di condanna alla sua precedente debolezza di carattere.

/ 5
Grazie per aver votato!

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.