Condividi l'Articolo di Fumetti Indelebili

Batman: le origini

Io sono vendetta. Io sono la notte. Io sono Batman

Mancano pochi giorni al “Batman Day”, ma chi è davvero?

Batman, supereroe iconico nella cultura pop è conosciuto in ogni angolo del globo grazie alla sua adattabilità in vari media. Ripercorriamo tutti i passi di Batman dalle origini fino ad oggi.

Creato da Bob Kane e dallo scrittore Bill Finger, “The Bat-Man” fa il suo ingresso trionfale nel fumetto Detective Comics il 30 marzo del 1939. Il supereroe ideato sull’onda del successo di un suo compagno di mantello, Superman. Le somiglianze con il kryptoniano finiscono qui, perché Batman non ha alcun potere straordinario, ma solo la sua grande capacità mentale e fisica.

Batman: le origini

Il disegno iniziale di Kane è un Batman diverso da quello di oggi. Nell’aspetto era molto simile a Superman con collant rosso, niente guanti e una piccola maschera. The Bat-Man aveva una marcia in più che lo rendeva unico, due ali rigide simili a quelle di un pipistrello. Kane prese spunto per la creazione di questo strano mantello dallo schizzo di Leonardo Da Vinci, ossia dal dispositivo volante detto “ornitottero”.

Finger suggerì al disegnatore di fare dei cambiamenti in quel eroe per renderlo più accattivante. Il pipistrello doveva avere un’identità segreta, il nome scelto, Bruce Wayne, deriva da quello di un patriota scozzese, Robert Bruce. Le sezioni rosse del costume vengono tutto eliminate, ma era necessario soprattutto conferirgli un aspetto da vigilante mascherato. Via la maschera e le ali sostituite da un cappuccio e dal mantello.  Kane e Finger attinsero alla cultura popolare degli anni ’30 e si ispirarono alle pellicole dell’epoca come The Mark Of Zorro, Batman non solo portava avanti le missioni coperto dall’oscurità della notte ma contrassegnava il suo lavoro con un simbolo distintivo.

Batman: le origini

Nella prima storia di Batman “The Case of the Chemical Syndicate” pubblicata nel 1939, il personaggio del pipistrello era caratterizzato nello stile dei pulp, infatti il supereroe mostrava poco rimorso per l’uccisione dei criminali a cui dava la caccia. Mosso solo dalla vendetta per la morte dei suoi genitori. Il grande successo ricevuto fece si che Batman avesse il titolo da solista nel 1940. Nel corso degli anni Kane diete vita ad una serie di personaggi che circondano il suo uomo voltante tra cui l’ineguagliabile Alfred, fedele maggiordomo; Robin, braccio destro nella lotta alla criminalità, inizialmente creato per ammorbidire la figura del supereroe, perché anche un lupo solitario ha bisogno del suo Watson; i super cattivi con cui dovrà puntualmente vedersela: Joker, Due Facce e Pinguino.

Gli anni successivi alla seconda guerra mondiale, furono quelli dove la gran parte degli elementi di base di Batman, si consolidarono. Il dopo guerra segnò un cambio di rotta anche per i fumetti, infatti la DC Comics adottò una linea editoriale a favore del fantasy più leggero e spensierato. Batman abbandona i tratti cupi e minacciosi a favore di una figura rispettabile e luminosa.

Batman: le origini

Durante gli anni ’60 le vendite del Pipistrello crollano, tanto che la DC Comics pianifica di uccidere il personaggio. Inaspettatamente la serie televisiva sul supereroe lo riportò velocemente in vetta. Alcuni elementi della serie tv vennero trasferiti nei fumetti come la leggerezza dello spettacolo e il personaggio di Batgirl. Solo con lo scrittore Dennis O’Neil e l’artista Neal Adams, Batman viene riportato al punto in cui tutto era iniziato quello di vendicatore della notte. Il salto di qualità si registra solo con l’approdo di Frank Miller. Il fumetto capolavoro di Miller restituisce a Batman quelle atmosfere tenebrose e gotiche tipiche dell’esordio. Le storie assumono toni drammatici senza però tralasciare l’aspetto ironico.

Batman: le origini

Ancora oggi Batman è al secondo posto della classica dei 200 migliori personaggi della storia dei fumetti. La testimonianza del suo successo planetario, sono le trasposizioni cinematografiche. Ultimo in ordine cronologico “The Batman” con Robert Pattinson nei panni di un giovane Pipistrello oscuro che non ha ancora elaborato il lutto. Non ancora un eroe ma un anti-eroe che si fa vendetta.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.