Condividi l'Articolo di Fumetti Indelebili

L’adattamento televisivo di Paper Girls, un vero gioiellino creato dal genio visionario di Brian K. Vaughan e dal talento artistico di Cliff Chiang, è approdato da poco sugli schermi…

Solo per essere prontamente cancellato dopo la prima stagione.

3 motivi per leggere Paper Girls
La reazione del fan medio di Paper Girls

Ebbene sì, Amazon non ospiterà più lo show. Un altro network comprerà Paper Girls – o nel peggiore dei casi, il progetto sarà abbandonato del tutto.

Sarà stata l’apparente somiglianza con Stranger Things (una serie nata, in realtà, dopo questo fumetto) ad aver allontanato il pubblico? Ambientazione anni ’80, misteri fantascientifici, un gruppo di ragazzine protagoniste…

Qualunque sia la ragione, Vaughan e Chiang hanno creato un fumetto eccellente, e il suo adattamento sul piccolo schermo avrebbe senza dubbio meritato molto di più.

Anche per rimediare a questa ingiustizia, ecco qui tre motivi per immergersi nel mondo di Paper Girls!

1) Perché è un fumetto di fantascienza originale e appassionante

1988, poco dopo Halloween: le dodicenni Erin, MacKenzie, KJ e Tiffany lavorano come “paper girls”, ragazze che consegnano i giornali (da cui il titolo).

Quando la loro cittadina viene invasa da forze misteriose, le ragazze fanno del loro meglio per affrontare la situazione, ritrovandosi loro malgrado invischiate in un conflitto spazio-temporale tra due fazioni opposte.

Viaggi nel tempo, doppelgänger, mostri, paradossi temporali – questo fumetto non finirà mai di stupirvi, mantenendo sempre alta la suspense!

Se nei primi volumi vi sembrerà di non capire nulla, non preoccupatevi: è normale.

Spesso criptica e un po’ surreale, la storia si prende il suo tempo prima di rivelare i propri segreti, lasciando il lettore perso nelle proprie congetture.

3 motivi per leggere Paper Girls
Le protagoniste

2) Perché Brian K. Vaughan è uno scrittore coi fiocchi

Vaughan, più noto per essere l’autore del celebre Saga, è un vero maestro della narrazione.

Memorabili le protagoniste, con una buona dinamica di gruppo: l’insicura Erin (il personaggio principale), la “cattiva ragazza” MacKenzie, la brillante KJ e la gamer convinta Tiffany si completano fra loro, emergendo come personaggi genuini e intriganti.

Ottimi i dialoghi, fantastici i colpi di scena e mozzafiato le scene d’azione, Vaughan mostra tutta la sua abilità nell’irretire i lettori, anche quando il viaggio in cui li trascina è apparentemente folle (e credetemi, leggendo questo fumetto vi capiterà spesso di chiedervi “ma che cosa sto leggendo?”).

3 motivi per leggere Paper Girls
Una tavola del primo volume

3) Perché ha un cast di personaggi che si vede poco in questo genere di graphic novel

Ecco la parte che farà infuriare chi detesta il “politicamente corretto”, o qualunque cosa che abbia a che fare con la rappresentazione delle minoranze…

3 motivi per leggere Paper Girls
Minoranze? Nel MIO fumetto?!

Il cast di personaggi di Paper Girls è una rarità per questo genere di graphic novel: Erin, la protagonista, è vietnamita, KJ è di religione ebraica, Tiffany è afroamericana – senza contare il fatto che le protagoniste sono tutte ragazzine, in un genere (la fantascienza) in cui i personaggi principali sono quasi tutti maschi bianchi.

Senza fare troppi spoiler, alcuni dei personaggi principali fanno anche parte della comunità LGBT. Questo fumetto ci regala così una delicata, emozionante storia d’amore saffico.

Per finire…

Paper Girls è davvero un’opera unica nel suo genere – leggere per credere. Potete comprare il primo volume a questo link.

E se questo articolo vi ha incuriosito almeno un po’, date una possibilità anche alla serie televisiva su Amazon – credetemi, non ve ne pentirete!

3 motivi per leggere Paper Girls
Poster della serie tv

/ 5
Grazie per aver votato!

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.